Ad Menu

Iscriviti ai Mondi dell'Altrodove per ricevere gli articoli via e-mail!

domenica 10 gennaio 2010

4

Perseveranza e politica

Una dote - la quale non si può proprio dire manchi al nostro Governo - è la perseveranza! Anche contro ogni nostra aspettativa, contro ogni logica e buon senso, di certo i nostri politici di maggioranza non demordono e continuano sulla loro strada addobbata di luoghi comuni, di illogicità e di abissale menefreghismo e - perché no? - pure di ignoranza della Costituzione e dei principi fondamentali di diritto. Come riescano a dire tutto ed il contrario di tutto senza vergogna e senza pudore e come il cittadino-golem riesca a tenere gli occhi ben bendati e chiusi è davvero degno di ammirazione ed incredulità! Mi par di risentire antichi studi di filosofi e religiosi in cui la dimostrazione che la Terra è piatta e che il Sole e l'intero Universo le giri attorno, sono verità ineccepibili. E' la medioevale convinzione in cui il Mondo deve assogettarsi alla Verità del Verbo e se così non è, allora modifichiamo questo Mondo, modifichiamo la Storia e tutto tornerà a posto!

Così leggi e leggine si moltiplicano senza un qualche costrutto e senza alcun legame sul motivo per cui (dicono) siano nate.

1. Via al Ritorno al Nucleare! (si, lo so, vi ho stancati, ma è un argomento che mi sta particolarmente a cuore!) ed allora cancelliamo il Referendum con cui il Popolo Italiano aveva detto NO, GRAZIE!

2. Tetto del 30% degli studenti stranieri all'interno delle classi... per cosa? Per salvaguardare un'italianità che non esiste? E se i cosidetti stranieri sono cittadini italiani, perché nati in Italia e parlano perfettamente l'italiano (magari anche in faccia a quelli che il congiuntivo non sanno cosa sia...)? Che fine fa la percentuale? La rivalutiamo secondo gli indici Istat, cara Gelimini?

3. Poi la solita solfa delle Riforme: la Sanità (ma non la volete tagliare?), la Scuola (si, dai, torniamo indietro!), la Magistratura (così la smetterà di ficcare il naso dove non deve...) , la legge elettorale (ma non l'avevate fatta voi?), la Costituzione (ma chi l'aveva redatta era stato legittimato dal potere popolare) e perfino le taglie di reggiseno!
Quest'ultima no?, Bè, ci arriveranno...

4. e poi l'ultima trovata: le due aliquote irpef. TAGLIO DELLE TASSE!! dice il premier e tutti SIIIIIIII!!!!!!! Ma taglio per chi? A parte i capelli, che cos'altro vuoi che il Governo ci tagli a nostro vantaggio? Perchè, cari elettori, credete che sia un vantaggio per i soggetti più deboli (ci chiamano così, sapete?) ridurre le aliquote IRPEF? Tu che hai poco paghi molto e tu che hai molto paghi poco.. e così sia!

Vi lascio poi questa proposta lanciata da Fabio Pari (andatevi a leggervi il post completo, se vi aggrada) che a mio avviso trova il tempo che trova, perché non avvantaggia coloro che detengono il potere di decidere. E'...

...l'introduzione di un esame preliminare per tutti i parlamentari, prima dell'insediamento, di Diritto Costituzionale. Le modalità sarebbero sostanzialmente quelle di un comune esame di giurisprudenza, esame che tra l'altro si sostiene normalmente durante il primo anno di corso: un libro con nozioni e significati degli articoli, la storia della Costituzione e la giurisprudenza più rilevante della Corte Costituzionale. Come ben sapete i nostri parlamentari, depositari della funzione legislativa, cioè di quel potere/dovere di creare il corpo normativo del nostro Paese, vengono eletti da un po' di tempo a questa parte senza il democratico sistema delle preferenze. Gli elettori votano un partito, il quale si accaparra delle "quote di seggiole" in Parlamento in proporzione ai voti ottenuti, sulle quali disporrà arbitrartiamente, senza nessuna legittimazione popolare diretta, i soggetti che più gli aggradano. Aggiungendo la tanto invocata immunità paralamentare, che verrà ripristinata di qui a poco, e i lauti compensi che i nostri "rappresentanti" percepiscono, mi sembra più che legittimo chiedere una piccola garanzia per il popolo della competenza e della serietà di queste persone. Una sorta di "condicio sine qua non" valida sia per poter accedere ad una vita di privilegi (compresa la pensione), sia per fornire sufficienti garanzie democratiche..

4 puntini di sospensione:

  • Alter Ego

    Si, sono perseveranti. Più perseveranti di loro sono quelli che credono alle stronzate che raccontano. Io non mi meraviglio dei giovanni ventenni cresciuti nel regime videocratico ma dei loro genitori e nonni si

  • Daniele Verzetti il Rockpoeta®

    Il problema é che l'esame di Diritto Cost. lo potrebbero anche passare ma poi il punto é un altro e cioé che cooscere la Cost. non vuol dire aritmeticamente rispettarla... Anzi....

  • Ivo Serentha and Friends

    Ci vorrà parecchio tempo prima che torni il senso democratico,ormai si da tutto per acquisito,non si ha più desiderio di impegnarsi nell'approfondimento della notizia,incrociando le informazioni per capire se ci stanno prendendo per il naso.

    C'è un rammollimento generale,complice una televisione che ha intontito non poco,a tutte le età.

    La risposta su scuola e società da me

    Si adottano due pesi e due misure,se il diverso,lo straniero,il gay sono persone affermate,alcuni esempi.

    L'atleta che hai citato,il gay ma stilista,in questi casi il colore della pelle,la sua religione,le tradizioni sono del tutto insignificanti.

    Spero in futuro crescano delle generazioni che su questo piano non debbano fare "guerre" di cultura.

    Poi sono dell'idea che soffiare su razzismo e xenofobia faccia gioco su chi queste persone le sfrutta,tenerle il più possibile ai margini della società,fa si che rimangano lavoratori da tozzo di pane quando va bene.

    buona serata,carissima

    && S.I. &&

  • Daniela

    @Alter Ego: forse i nonni di oggi sono disillusi, i genitori di oggi hanno i piedi di argilla e faticano a stare in piedi... e così i giovani di oggi si aggrappano al tronco di legno che viene giù dalla cascata... senza rendersi conto che il sughero galleggia, si, ma non tiene a galla nessuno!

    @Daniele: Purtroppo, è vero...

    @Ivo Serentha and Friends: anche questa prassi che l'uguale non è per tutti è una malattia che ha colpito l'uomo dai primordi della sua civiltà... il fatto è che oggi è divenuta di massa, in un marasma melenso che, come dici tu, annebbia le coscienze e nessuno a volglia, più di tanto, di faticare per riemergere.

    Grazie di essere passato.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

rosa sui libri

Java script dei numeri pagina blog

Post più popolari

Denim Template © www.Blogger.com - Clear Template by http://lafarfallachescrive.blogspot.com

changed Altrodove Template by http://altrodoveblog.blogspot.com/

Non copiare, ma chiedi, linka e ti sarà dato!

I MONDI DELL'ALTRODOVE by Daniela Gambo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Creative Commons License

«I Mondi dell'Altrodove» Copyright © 2008 di Daniela Gambo

Back to TOP