Ad Menu

Iscriviti ai Mondi dell'Altrodove per ricevere gli articoli via e-mail!

lunedì 23 agosto 2010

7

Io sono, ergo sputo

Blog: “Sono ormai molti post che non esce una bella intervista semiseria e, devo dire, ne ho sentito la mancanza… dell’ispirazione più che altro, presa com’è la mia autrice a farsi gli affari suoi in altri campi…”

Post: “Sei ingiusto, comunque, una pausa era ben giustificata, visto l’andazzo del caldo degli ultimi tempi…”

Blog: “Mica però che tutti la pensano come te! BBB e Co. vanno avanti sulla loro strada, a scaricare responsabilità e (C)asini gli uni sugli altri, mentre Bersani e Co. si intestardiscono su volti vecchi e nuovi… so per certo che il loro programma si incentra tutto sul Photoshop di ultima versione…”

Post: “Già, che peccato! Secondo me bisognerebbe incentivare l’open source…”

Io Sono Berlusconi: "Avanti con le riforme!"

Blog: “Che è stato? Una disfunzione algoritmica della connessione wireless?”
Post: “Macché! Un semplice calo di tensione…

Io Sono Berlusconi: "Impegno assoluto!"

… basta non farci caso.”

Blog: “Parli male, mio caro: guarda dove ci ha portato questo atteggiamento del piffero!”

Post: “Fosse rimasto a suonare nei piano-bar delle crociere Costa…”

Blog: “… e fosse Bersani rimasto a casa, assieme al senatur che c’ha la testa dur e tutta la combriccola vecchia e nuova della politica italiana che plasma il proprio deretano sulla superficie rossa delle comode poltrone della camera…”

Post: “Questa è demagogia: piove governo ladro e tutti i politici son corrotti… ce ne sarà uno che si salva…”

Blog: “Trovamelo, che così almeno a settembre vado all’urna con il cuore leggero…”

Io Sono Berlusconi: "Ribadisco: impegno assoluto!"

Silenzio: el parla lu!BBB: "Vi assicuro che il vostro auspicio è anche il mio, cioè quello di realizzare le riforme per le quali gli italiani ci hanno votato, confermando la loro fiducia nella maggioranza di governo, in tutte, tutte le tornate elettorali degli ultimi due anni".

BBB: "In questi pochi giorni di sosta ho ricevuto e ho letto moltissimi vostri messaggi di solidarietà e di incitamento a portare avanti l'azione del governo per realizzare il nostro programma, quel programma di riforme che è stato votato dalla maggioranza degli italiani e di farlo senza cedere alle tante pressioni contrarie dei nostri avversari".

Blog: “Certo che è bravo a parlare… peccato che usi sempre lo stesso discorso! E poi ridagli co’ sta storia del programma: ribatto che è meglio l’open source, se non altro perché, anche se ti ingrippa il PC, almeno non hai sborsato un Euro!”

Post: “Ma che stai a dire! Si riferisce al programma politico del PDL, quello sottoscritto davanti ai suoi elettori…”

Blog: “Mai visto!”

Post: “Mavalà, eccolo qua:

[1] Io sono il Premier, vostro salvatore, che vi fece uscire dalla terra della sinistra, dalla casa degli schiavi.

[2] Non avrai altri Premier all'infuori di me, soprattutto se rossi. Non ti farai abbindolare né da immagine del Che, né da alcun Bersani che è laggiù, né da falsi profeti di sinistra o di destra, né accetterai altra ideologia al di fuori della mia, poiché io sono un Premier geloso, che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione (ed anche oltre fin dove arrivano le intercettazioni), per coloro che mi odiano, ma che dimostra il suo favore fino a mille generazioni, per quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti. E qui mi è testimone… (no, questo non devo dirlo: è privacy e poi porta male).

[3] Non pronunzierai invano, davanti al mio cospetto, né su testate giornalistiche e non e tanto meno sul web, il nome del Premier o maldicenze sul suo conto, perché non lascerò impunito chi si macchia di tale infamante colpa.

[4] Ricordati del giorno di sabato per andare a votare: tu, dipendente del posto fisso faticherai e farai ogni tuo lavoro, anche il settimo giorno che è il sabato in onore del Padrone, tuo datore di lavoro e tu, dipendente pubblico, non farai alcun lavoro, né tu, né tuo figlio, né tua figlia, né il tuo schiavo, né la tua schiava, né il tuo bestiame, né il forestiero che dimora presso di te che non sia approvato e piaccia al mio Brunetta. Perché in sei giorni il Premier tuo ha fatto la riforma dell’Italia, ha sudato sul latino (accidenti ad personam!), ha attentato alla Costituzione (resa poi ardua per il solito problema dell’uso del congiuntivo e del condizionale, oltraggiosi strumenti della sinistra!!), ma si è riposato il giorno settimo, dedicato al summa Viagra ed alla dea Escort. Perciò il Premier ha benedetto il giorno di sabato e lo ha dichiarato sacro-lettone.

[5] Onora tuo padre e tua madre, perché sono e saranno gli unici di cui ti potrai fidare.

[6] Non uccidere.

[7] Non commettere adulterio con ministre mie.

[8] Non rubare a me.

[9] Non pronunciare falsa testimonianza contro il tuo Premier... anzi, si, così almeno qualcuno mi ricorderà con affetto.

[10] Non desiderare niente che io non voglia. Così il mio lavoro sarà più facile.

C’è poi anche la versione speedy:
  1. Io Sono Berlusconi.
  2. Non avrai altro Premier che Me; non ti farai mai di sinistra.
  3. Non leggere, non scrivere, non pensare, non informarti, ma guarda sempre Minzolini e Fede. (non necessariamente in questo ordine).
  4. Votami sempre e comunque e quando te lo chiederò.
  5. Onorami.
  6. Non uccidere (bè, questo si, và la).
  7. Non tradirmi mai.
  8. Non rubare a me.
  9. Non fottermi davanti ai tribunali.
  10. Non desiderare nulla che non sia pubblicizzato sulle reti Mediaset.
Blog: “Certo che detta così, mi è più chiara la situazione. Ma oltre alla sua imponente megalomania, che altro dice?”

Post: “Oggi? Le solite cose… che Fini è stato eletto con lui e che quindi gli deve tutto (chissà, forse anche la casa a Montecarlo) e che se ha cambiato idea non è colpa sua, lui non ha fatto mai niente… poi che se nessuno più lo sta ad ascoltare, allora è meglio tornare a votare, che almeno lì qualche pecorone lo trova, che chi (leggasi: Lui) viene eletto, caschi il mondo, nessuno lo deve toccare e nessuno lo deve contraddire perché il popolo è sovrano (???) per cui l’investitura è divina e che è pronta un’operazione capillare per riorganizzare sull’intero territorio nazionale la presenza del PDL per raggiungere tutte le 61mila sezioni elettorali italiane e che, infine, è pronto a qualsiasi evenienza, sia essa elezioni a breve termine o fine del mondo a causa del solito meteorite".

Blog: “Caspita! Mi vien da vomitare…”

Post: “Sarà il solito virus. Ti consiglio AVAST.”

Leggi avanti...

giovedì 19 agosto 2010

2

Il sermone al funerale di Cossiga...

Alla lettura del sermone, la gente assiepata nella navata è rimasta pietrificata. Molti o pochi si sono guardati negli occhi, ma nessuno ha osato proferir parola. I segreti sono rimasti in silenzio mentre il rintocco della campana annunciava il termine dell'orazione funebre.

Leggi avanti...

0

Alla fine tutti qui arrivano...

Leggi avanti...

venerdì 13 agosto 2010

0

Torno quando torno... a ferragosto son qua^^^

Ultimo post "pilotato automaticamente": giusto perché la breve vacanza è finita di già e perché quel bastardo di  pesciolino giallo che mi ha seguito fino a qui ancora non la smette di ridere... per la scelta delle vignette però^^^

Leggi avanti...

giovedì 12 agosto 2010

1

Torno quando torno... aspettatemi!

Tranquilli, ho quasi finito: sto per tornare e porre fine a tale tormentone estivo di post programmati! Avete resistito stoicamente e sono fiera di voi^^^

Leggi avanti...

mercoledì 11 agosto 2010

0

Torno quando torno...chissà...

Quando si unisce l'utile al dilettevole... basta stare attenti ai prezzi ribassati poiché rischi che ti rifilino un pezzo già usato^^^

Leggi avanti...

lunedì 9 agosto 2010

0

Torno quando torno... finche dura!

Potrebbero divenire una realtà d'altri tempi, quando te le potevi permettere perché avevi un lavoro^^^

Leggi avanti...

domenica 8 agosto 2010

0

Torno quando torno... e le ferie continuano^^^


Certo che a volte è proprio difficile scegliere...

Leggi avanti...

venerdì 6 agosto 2010

1

Torno quando torno... blog in ferie!

L'importante è non parlare al cellulare, quando si è al volante... tutela la sicurezza degli altri se proprio non vuoi pensare alla tua^^^

Leggi avanti...

mercoledì 4 agosto 2010

1

Torno quando torno... oggi blog in ferie^^^

Alla fine le ferie sono arrivate anche per me... vi lascio per qualche giorno - fate finta di sentire la mia mancanza, mi raccomando - e per non rattristarvi, i Mondi dell'Altrodove inseriscono il pilota automatico: divertitevi, io farò tutto il possibile! Un bacio^^^

Leggi avanti...

martedì 3 agosto 2010

5

La ballata del Tristo Aristolfo

Il Tristo Aristolfo da Acquafresca


La ballata del cavalier Aristolfo


Tra le verdi colline della mia antica cittadina
in alto accanto al pino c'è una cadente cascina
e legata sul poggio vicino alla stalla
ci trovi Fiammetta la mia stanca cavalla

Io mi chiamo Aristolfo e son un cavaliere
combatto i nemici ed uccido le fiere,
son figlio di un conte tal Luca di Siena
padrone di terre,con il mal di schiena

Bambino mi persi ,tra i confini di Lucca
e mi crebbe materna,una grassa mucca
chi fù la mia mamma non è dato saperlo
qualcun dice che vivesse…. in bordello

Nel petto io indosso una dura corazza
scalfita mai fù, manco fosse una cozza
uccisi mille turchi in terre sperdute
però da cavallo ..quante cadute.


Mi desto al mattino tra i profumi del pesco
e prendo un caffè,altrimenti non esco
anch’io come Don Chisciotte ebbi uno scudiero
scelsi un panettiere nel vecchio maniero

Chiamatolo “Corneo” per mancanza di un’occhio
cascò dentro un pozzo per prendere un secchio
e dopo tre notti lo issai con la corda
neanche ch’io sia quest’ uomo ricorda

Passai la mia vita,tra spade e battaglie
cambiando ogni ‘dì almeno tre maglie
ed oggi vegliardo e pieno di artrite
ancor nello spirto io cerco la lite

Ma fù nel tramonto di un giorno funesto
in cui io incontrai un tipo sinistro
la barba fluente su un corpo gigante
la mano possente ed uno scudo lucente

Un baio per cavallo e spada di bronzo
Gli occhi di ghiaccio ed il viso da stronzo
più svelto di me fù nell’estrarre la balestra
e il dardo guizzò nella mia spalla destra

un colpo di spada ed il petto trafitto
caddi da Fiammetta col busto diritto
ed il sangue sgorgava sul terreno brullo
ferite mortali sul corpo e sul collo

e mentre il respiro in me affievoliva
lui con un gesto,si asciugò la bava
e chino su me che stavo a perire
disse:” Cavalier rispetto il tuo onore

sappi chi ti uccise fu Leandro da Pienza
e son il marito della bionda Costanza
la donna che amasti nella Prima Crociata
ed or la mia vendetta è stata saziata.


Così nel silenzio di una verde campagna
spirai tra le primule vicino a Bevagna


Se volgi il tuo sguardo verso ' occidente
se c'è molta foschia non vedi proprio niente
ma guarda tra i faggeti poco dopo il laghetto
troverai una fossa,una croce ed un legnetto

lassù fu sepolto da gente della Val di Chiana
il mitico Argirolfo cavalier che nacque a Siena

Tra le verdi colline della mia antica cittadina
…………………………………………………

Epicamente Scritto e combattuto Nel 28 luglio dell’anno 2010
da Michele Acquafresca da Messina

Leggi avanti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

rosa sui libri

Java script dei numeri pagina blog

Post più popolari

Denim Template © www.Blogger.com - Clear Template by http://lafarfallachescrive.blogspot.com

changed Altrodove Template by http://altrodoveblog.blogspot.com/

Non copiare, ma chiedi, linka e ti sarà dato!

I MONDI DELL'ALTRODOVE by Daniela Gambo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Creative Commons License

«I Mondi dell'Altrodove» Copyright © 2008 di Daniela Gambo

Back to TOP