Ad Menu

Iscriviti ai Mondi dell'Altrodove per ricevere gli articoli via e-mail!

giovedì 12 settembre 2013

2

Diritto di difesa: questo sconosciuto.

Spesso si sente parlare di innocenti malcondannati, di colpevoli maltrattati, di carceri sovraffollate, di pene non all'altezza dei reati, di indulto, di sconti di pena, malgiustizia e quant'altro... eppure mai nessuno potrà negare che il diritto ad una difesa equa è sacrosanto. Poi accade che un intero mondo pluripartitico si batte su un tema del genere per spalleggiare il più ricco d'Italia che, malgrado le amicizie, il ruolo politico, economico e mediatico che, bene o male occupa. Poi succede che si arrivi a Strasburgo per cercare una parvenza di diritto, lì dove il diritto non è lesionato, lì dove trattasi solo di una semplice condanna a fronte di un reato.
Ma davvero? Gente, ascoltate col cervello e non con le orecchie, aprite gli occhi per favore, vogliamo davvero arrivare fino al Tribunale di Strasburgo? Vogliamo che, oltre ai polli nostrani, ci si mettan a ridere dietro anche i polli francesi?
Dopo la sfilza di leggi e leggine, dopo la denigrazione di un potere verso l'altro, dopo la farsa, dopo il tira-e-molla, dopo la condanna-lampo, dopo i ricorsi, la grazia campata in aria, dopo Strasburgo, che ci rimane? La triste reputazione di un popolo che sempre più si dimostra di pecoroni trainati da lupi dalla pancia piena e dalla bocca larga.
Quello che mi rattrista poi sono le ridicole pretese di una crisi che sta finendo, di una ripresa sbattutaci in faccia a fronte di famiglie che ancora non hanno un lavoro, che ancora sono in lotta con la propria bancucola, con lo stipendio senza contributi versati... ma da cosa ci volete distrarre? Un mondo finanziario ha divorato la mela rossa, e i grandi capi, in combutta per non perdere, anza per continuare ad incrementare i propri privilegi, hanno spremuta la vile terra. Questa ora è asciutta e arida, perché non piove sul deserto. Non più.
Ci hanno detto che è colpa del debito pubblico.
Che è colpa del denaro che noi abbiamo speso e sperperato negli anni passati.
Ma la colpa è di quanti hanno mangiato, mangiato e mangiato e mangiato e continuano a mangiare...
E continuano a parlare di principi berlusconiani, a mettere mano alla costituzione, a menar il can per l'aia, al solo scopo di non far saltare un sistema che oramai è alla frutta^ Signori, avete mangiato troppo e non c'è rimasto più niente. Le nostre tasche sono vuote, non si puù spremere sangue da una rapa. Basta, per favore, davvero: BASTA! BASTAAAAAAAAAAA!!!!!!!!

2 puntini di sospensione:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

rosa sui libri

Java script dei numeri pagina blog

Post più popolari

Denim Template © www.Blogger.com - Clear Template by http://lafarfallachescrive.blogspot.com

changed Altrodove Template by http://altrodoveblog.blogspot.com/

Non copiare, ma chiedi, linka e ti sarà dato!

I MONDI DELL'ALTRODOVE by Daniela Gambo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Creative Commons License

«I Mondi dell'Altrodove» Copyright © 2008 di Daniela Gambo

Back to TOP