Ad Menu

Iscriviti ai Mondi dell'Altrodove per ricevere gli articoli via e-mail!

venerdì 26 febbraio 2010

6

L'Italia alla deriva (Parte I)

Ma davvero è questa l’Italia che vogliamo? E sono cittadini come questi - che non si voltano indietro a guardare e meditare, ma anzi percorrono ottusamente una strada che non porta da nessuna parte e che è stata costruita da altri solo per i propri interessi personali di potere e denaro – che vogliamo essere?
L’Italia è un paese strano, dove anni di storia e cultura hanno prodotto generazioni di persone senza storia e senza cultura. Il cittadino medio è contento della propria pagnotta e beve ogni notizia pubblicitaria che gli viene propinata. Il sogno di tutti è una casetta del Mulino Bianco e un posticino in TV. E poco male se per poter credere ancora che i bambini nascono sotto i cavoli, bisogna sacrificare libertà di pensiero, libertà di idee, concetto di giustizia e di uguaglianza. Tanto, la maggior parte degli italiani non sa cosa sia.

Simpson 2007 La Chiesa nei bei tempi andati manteneva il suo potere sul popolume con l’ignoranza, la paura del sesso e l’ombra spettrale dell’inferno e lo Stato soggiogava i suoi cittadini con la scure dell’ingiustizia, dello strapotere di un monarca qualsiasi e con lo strozzamento derivante da privilegi e tasse. Oggi, in fondo in fondo, che cos’è cambiato? Viviamo ancora in una società che ha paura del sesso, in uno stato che ci mantiene nell’ignoranza e che ci sottrae risorse a vantaggio di personaggi che sono invischiati con la malavita e la mafia e che detengono pure il potere politico. Lo spettro dell’inferno oggi sono gli immigrati, i neri, la magistratura e le toghe rosse e chi manovra i fili di queste idee sta spostando con mano leggera l’attenzione dalle mazzette, dai fondi inghiottiti e volatilizzati nel grande buco nero che  è la macchina politica, dall’Uomo Nero che è la mafia all’interno dello Stato, anzi ai vertici dello Stato! Ed il cittadino-golem italiano a cui viene chiesto se oggi, a fronte di tutto ciò che sta emergendo dalla melma – e che altro non è che il solito vecchio fango – Bertolaso, Fastweb, L’Aquila, Mills – e che si sta aggiungendo a tutto il resto – Legge Bavaglio, Lodo Alfano, Scudo fiscale, processo breve, intercettazioni, l’allucinante politica della violenza – avrebbe qualche preoccupazione o qualche dubbio nel momento in cui si trovasse all’interno di una cabina elettorale, risponde sicuro che no, lui è certo di quello che fa.
Certo detta così sembra che nessuno si salvi… ma è vero! Nessuno si salva, tutti sono invischiati con tutti e nessuno è lì per amor di patria e d’Italiani! Come quando nacque il partito di Forza Italia molti tifosi della nazionale si trovarono defraudati del loro grido di incitamento preferito alle partite di calcio – le parole ti si strozzavano proprio in gola! – dall’ultimo Festival di Sanremo ti si strozza invece la dolce frase “Italia amore mio” e le immagini del Po pieno di nero petrolio ti rende vivida e lucida questa Italia che se ne sta andando alla deriva…
Il disastro ambientale sul Po e sul Lambro
foto4_590-490
Il Po inquinato dal gasolio (foto di Simone Spezia - Radio24)

Leggi avanti...

giovedì 18 febbraio 2010

6

BancoPosta e Spam


Spesso, anzi spessissimo, riceviamo delle e-mail come questa che non solo sono delle fastidiosissime “spam”, ma sono perfino pericolose! Ti chiedono esplicitamente di cliccare un link all’interno del testo dell’e-mail per confermare i vostri codici di accesso od i dati del vostro conto. A volte lo specchietto per le allodole è un inesistente “blocco” del conto o una richiesta di “autenticità” dei vostri dati da inviare solo per “la vostra sicurezza e privacy”! E ciò è una palese contraddizione in termini…

Gli zelanti informatici, che vogliono passare per quelli del BancoPosta, in questa e-mail che ho ricevuto oggi, vogliono addirittura inviarmi un lettore BancoPosta, una sorta di IN-BANK delle Poste, con la differenza che per ottenere il dispositivo di IN-BANK devi andare presso la tua banca, farne richiesta, firmare il contratto e ritirarlo presso i loro sportelli, con tanto di codici di sicurezza necessari per il primo collegamento al sistema. Bancoposta, ovviamente, fa tutto online…
Il letterale tenore dell’è-mail truffa-spam è la seguente:

Gentile cliente BancopostaOnline,
Per permetterti di effettuare le tue operazioni online in assoluta sicurezza, *BancoPosta* ha creato per te uno strumento semplice e innovativo.
Il (Lettore BancoPosta), garantisce un livello di sicurezza molto elevato
Il Lettore BancoPosta diventera' il nuovo strumento per operare online sul proprio conto e sostituira' a breve il sistema basato sul Codice Dispositivo composto da 10 caratteri alfanumerici.
Stiamo provvedendo a distribuire il Lettore a tutti i clienti BancoPosta online e BancoPosta Click.
Per motivi di sicurezza, chiediamo a tutti i gentili clienti di effettuare il login per validare il proprio conto corrente online.
Accedi ora per prenotare il lettore che ti sara' inviato gratuitamente all'indirizzo sottoscritto in fase di iscrizione, usando il pulsante sottostante.
Prenota ora <---
Dal momento in cui riceverai il tuo nuovo Lettore BancoPosta potrai usarlo su BancoPosta online o BancoPosta Click per tutte le tue operazioni dispositive.
BancopostaOnline inoltre ti premia per il primo anno di utilizzo del Lettore Bancoposta le operazioni saranno riconosciute gratuitamente. 

Tenuto conto che e-mail di questo tipo le ricevo da anni – perfino tenuto conto che un conto online Bancoposta non ce l’ho – e che solo mio marito è possessore di una carta prepagata, dovrete ammettere che la faccenda è, se non altro, singolare. All’inizio ho perfino segnalato un paio di volte la faccenda al Bancoposta che naturalmente non mi ha mai risposto.

Mi chiedo quante truffe come queste vanno a buon fine, mi chiedo perché Bancoposta o Poste Italiane non fanno nulla e mi chiedo perché gli unici strumenti che in qualche modo sono a nostra salvaguardia, sono solo quelli automatici del gestore di posta elettronica – nel mio caso gmail – che mi segnala

Avviso: è possibile che questo messaggio non provenga dalla persona che il mittente sostiene di essere. Ti consigliamo di non utilizzare gli eventuali link contenuti nel messaggio né di fornire informazioni personali.  Ulteriori informazioni

all’inizio dell’e-mail, gettando lui stesso l'e-mail direttamente nell’archivio spam...

Leggi avanti...

mercoledì 17 febbraio 2010

3

Premio Odissea II edizione, ecco i finalisti!

Questa è una comunicazione a rete unificate - o meglio, a blog miei unificati!
Questa è una comunicazione personale, mia mia e niente ha a che fare con attualità, politica od altro. Se volete, chiudete qui, se no vai avanti. Vedete un po' voi! A vostro rischio di noia...

Certo non ve lo ricorederete, è passato molto tempo, ma - per rinfrescarvi la memoria vi rimando a questo mio vecchio post. Bene, or ora le acque un po' si movimentano ed i primi risultati stanno venendo fuori, sebbene ci vorrà ancora un po' di tempo per l'arrivo dello tsunami che spazzerà via ogni velleità. In un senso o nell'altro...
Spendo solo due righe tanto perché volevo tenervi aggiornati. Son stati resi noti i finalisti scelti, sono sette e io sono fra loro! Qui trovate la notizia ufficiale!!
E' una grande soddisfazione e devo dire che, quando mi hanno inviato l'e-mail, anche una grande emozione! Anche se dovesse finire così, non importa, perché mai avrei creduto di poter arrivare in questa lista!! Osare sperare di vincere mi sembra davvero un sogno, anche se sotto sotto sarebbe più che magico, poiché sarei pubblicata da un vero editore, un editore che non chiede contributi, che è da anni nel campo dell'editoria della fantascienza e della fantasy e che mi porterebbe fin sugli scaffali di una vera libreria!! Lo so che gli e-book vendono di più, che le librerie on-line sono il futuro tecnologico dei nostri tempi, ma come lo scrivere su uno schermo di computer, battendo semplici tasti, non sarà mai come farlo su un quaderno, con una penna - così un libro stampato possiede una magia che un foglio elettronico non avrà mai...

Grazie dell'attenzione.

...continua. 

Leggi avanti...

domenica 14 febbraio 2010

10

Sesso italiano


Tanto per parlare, in Italia, si farebbe di tutto.
E poiché dell’umano acume italiano si ha ben poco o nulla considerazione, ciò che fa notizia è il solito argomento che impegna poco la mente - giusto giusto dalla cintola in giù – di uomini di mezza età che si affidano a Viagra e pilloline varie come il toccasana del nostro secolo.
Il medesimo argomento stimola diversamente la donna, preoccupata solo di non essere spodestata dal suo ruolo di moglie da moldave o da donnine della Romania, che nella loro fantasia ed in quella dei loro consorti – e che ricalca il maschilismo dei mass-media – son tutte belle, tutte vogliose, tutte disponibili… in una parola, s’accontentano di poco.
Allora ecco che, per correre ai ripari, s'affidano al trucco ed al rifacimento di seno e cosce (per chi se lo può economicamente permettere), al botulino ed alle labbra gonfiate tipiche di Angelina Jolie!
angelina-jolie-young07a 4_31789176_angelina_jolie
Angelina Jolie a 13 anni
(al naturale!)
Angelina Jolie oggi (in splendida forma e sotto “trucco”..)
Ma forse no, forse quelle della stellina a strisce son naturali, non lo so, visto che in America l’OGM è permesso e può darsi anche che negli hamburger di Mc Donald’s già ci sia l’attivatore di polimeri labbiali…
cirujiaplastica


arton4886Per chi ancora non lo abbia intuito – e certamente amici cari se non lo avete ancora capito, allora dovete per forza essere di sinistra, mi spiace... – sto parlando del Sesso. Non quello naturale e biologico, poiché è risaputo che non fa bene, non toglie la fame nel mondo ed anzi, incrementa la sovrappopolazione. No, no! Parlo del Sesso che ben si lega allo Scandalo, anzi che ci va a braccetto. Le SS del nostro Secolo – e, cribbio, ora le “S” son tre!! – son di voga e svolgono bene il loro compito di paravento politico. Come è ormai assodato, in Italia non esiste materia grigia. E devo dire che ci sta scomparendo anche il cuore. Ciò che faceva grande l’Italia nel mondo sta evaporando lentamente ma inesorabilmente, al medesimo ritmo del riscaldamento globale della Terra. Si sciolgono i ghiacciai (pure quelli sono grigi!) ed il livello degli oceani aumenta. Le masse d'acqua s'agitano, si scaldano, sbraitano e si muovono, sbattendosi di qua e di là sulle coste più lontane…
 

Ma lasciamo perdere, ora, il punto ultimo dove voglio arrivare, è questo: ma Bertolaso è così sfigato che ha bisogno che qualcuno gliele trovi, o dietro non si nasconde una massaggiatrice, ma piuttosto tutta una manovra per distigliere l'attensione da corruzione, finti appalti, protezione civile che si vuol privatizzare? 
State attenti perché in Italia la parola “privatizzare” vuol dire sommare altro debito a quello degli italiani per ripulire dal rosso (ecco perché i comunisti son sfigati!!) una struttura che magari tutto sommato riesce ancora a funzionare o che ha ancora una speranza di ingoiare ulteriori finanziamenti a perdere, per consegnarla linda e pulita a … a chi? A chi ha sempre “convissuto” con appalti pubblici, risorse pubbliche, soldi pubblici, finanziamenti pubblici, beneplacito politico pubblico... 

ministri_berlusconi1 

Questo Governo, che si pubblicizza come fanno i calciatori con le figurine della Panini, nasconde dietro al grido di Noi Amiamo Silvio in veste tricolore, uno sgretolamento del nostro vivere umano. Stiamo divenendo una società di bambini, che vede con paura gli uomini neri e che vomita sugli immigrati ogni frustrazione. A Milano si uccide un immigrato egiziano di diciannove anni e scoppia una guerriglia. Si fanno danni e alcuni amici del morto rompono vetrine di negozi di sudamericani, e sfondano finestrini di auto parcheggiate. Niente di più di ciò che i nostri ultras calcistici di casa nostra fanno da una vita. Ovviamente la polizia non interviene e non si vede che non a cose finite e le risposte del mondo politico quali sono? Dice l’omuncolo della Lega: “Dobbiamo fare ispezioni e controlli a tappetto, pianerottolo per pianerottolo…” per fare cosa poi? Sparare a tutti? Espellerli? Andiamo, il foglio di via si chiama così perché non serve a nulla e si butta, appunto, via! E confondiamo – o vogliono ancora confondere - sicurezza con repressione, ronde notturne con mazze da baseball e razzismo con paura. Questa nostra società incrementa l’odio culturale perché si sta avviando verso la sua decadenza. Gli antichi romani – e pure loro erano italiani – erano divenuti un grande impero proprio per la loro caratteristica di popolo multiculturale e multirazziale e la loro arma vincente non erano le lance, ma l’integrazione. Poi il decadimento e le ricchezze li aveva resi stupidi, gretti, malati di onnipotenza, insofferenti, inclini alla mercificazione del sesso, alla politica corrotta ed alle arene dei leoni… sappiamo come è finita.
cervello Oggi siamo più tecnologici, ma il cervello umano non si è evoluto al pari della scienza. Oggi non costruiamo circhi per farci ammazzare i cristiani, oggi speculiamo su centrali nucleari, su vaccini inutili e più dannosi delle epidemie che pretendono di curare, su introduzione di OGM e mostri chimici all’insaputa o in aperta contrapposizione del cittadino. Siamo senza lavoro, senza prospettive, senza un futuro da offrire alle nuove generazioni, togliamo ai nostri figli la scuola, la sicurezza, la giustizia e consegniamo ogni ricchezza del nostro Paese alla corruzione, alla mafia, alle multinazionali, agli interessi privati di pochi… e ce ne preoccupiamo? Certo che no, finché esiste Viagra e Botulino, noi uomini e donne di oggi guardiamo con profonda incoscienza e mancanza di raziocinio, il nostro domani. In una parola ci arrendiamo alle idee di altri perché non ne abbiamo di nostre, impossibilitati a combattere perché ci siamo costruiti a tal guisa i vertici di chi ora decide per noi. E se mai chiuderanno totalmente tutti i rubinetti, potremmo sempre contare sul Sesso, panacea di ogni male…

… e se non dovesse funzionare, abbiamo pur sempre il papa!
vignetta

Leggi avanti...

sabato 13 febbraio 2010

4

Pillole berlusconiane

Ridi, ridi, che a me vien da piangere...

Leggi avanti...

domenica 7 febbraio 2010

11

STATO VEGETATIVO E LEGITTIMO IMPEDIMENTO

 

Stato vegetativo: Benvenuti Signori e Signore!!! Mi hanno proposto un’intervista al protagonista più chiacchierato ed in voga del momento! Il tanto sbandierato Signor Legittimo Impedimento!! (ma come fa di nome? Legittimo o Impedimento? Non era più facile chiamarlo Simone, Stefano o Silvio?) Ma devo dire che sono davvero emozionato - “uaaargh!!” (leggasi: sbadiglio impossibile da trattenere) – e, insensibile come sono, vi garantisco un’intervista senza esclusioni di colpi…

Notizia Ansa: BRUXELLES  - Un uomo da cinque anni in stato vegetativo a causa di un incidente automobilistico…

Stato vegetativo: COSA COSA COSA?! Nego tutto, io sono pacifista per definizione, non incline al movimento!! In non tengo prigioniero nessuno!!! (ma questa intervista era la mia! D’accordo che non sono un modello di velocità e che ho i miei tempi, ma…)

Notizia Ansa:(ma toglietemelo!) ha risposto "sì" e "no" attraverso il pensiero rilevato da una nuova tecnica di risonanza magnetica. Lo ha annunciato un comunicato dell'Università di Liegi segnalando che…

Stato vegetativo: (toglietegli l’audio! Via l’audio!!)

Notizia Ansa: Togliere a ME, l’audio? Ma è contro tutti i principi di libertà di informazione ed espressione!! Per cosa, poi? Per dare voce ad un Signor Legittimo Impedimento qualsiasi, che – ma guardiamo in faccia la realtà! – è poco più di una barzelletta!! Sarebbe davvero da sbellicarsi le risate, se non fosse un tipetto vergognoso ed anticostituzionale!! – Giuro che mi rivolgerò al Tribunale dei Diritti Civili se non mi rimettete IMMEDIATAMENTE l’AUDIO!!!

Stato vegetativo: Senti un po’, tu… dove sta scritto che io non ho il diritto di togliere l’audio? Io sono stato legittimato dalla volontà cittadina – di maggioranza, ovviamente – a diffondermi ed albergare in ogni cervello, o psedudo cervello, nuovo, logorato, incidentato o rottamato…

Notizia Ansa: (questo è privo di contatti neuronali!) …L'uomo in questione ha 29 anni, vegeta in un imprecisato "paese dell'Europa dell'Est" e non può muoversi né parlare… MA SONO ANCORA SENZA AUDIO!?!

Stato vegetativo: Prrrrrrrrrrr!!!!! (leggasi: pernacchia)
 
Legittimo Impedimento: Signor Qualsiasi? Tipetto anticostituzionale a me? Ma se son di bocca buona! Io dispenso aiuto anche a chi va per sagre…

La notizia ANSA (sull’uomo in coma che ha risposto "sì" e "no" mediante il pensiero), qui.

Leggi avanti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

rosa sui libri

Java script dei numeri pagina blog

Post più popolari

Denim Template © www.Blogger.com - Clear Template by http://lafarfallachescrive.blogspot.com

changed Altrodove Template by http://altrodoveblog.blogspot.com/

Non copiare, ma chiedi, linka e ti sarà dato!

I MONDI DELL'ALTRODOVE by Daniela Gambo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Creative Commons License

«I Mondi dell'Altrodove» Copyright © 2008 di Daniela Gambo

Back to TOP