Ad Menu

Iscriviti ai Mondi dell'Altrodove per ricevere gli articoli via e-mail!

lunedì 4 gennaio 2010

7

COSA CI PORTA DI BELLO L’ANNO NUOVO…

Chissà se siamo pronti ad aspettarci qualcosa di bello nel 2010…

...immagino che per tanti di noi trovare un lavoro che ci permetta di mangiare e di pagarci mutuo o l’affitto e magari anche le bollette, sia già molto, eppure non dovrebbe essere così. Tutti dovrebbero avere il diritto di vivere - e non sopravvivere – tutti avrebbero il diritto di avere delle risposte, chi per i propri cari morti in seno allo Stato e chi per i propri figli che non hanno un futuro in una scuola, in un mondo del lavoro precario e disorganizzato, certo lontano anni luce da una vantata meritocrazia che non esiste – a meno che tu non abbia belle tette s’intende!

Io appartengo ancora a quel “vecchio” modo di vedere la vita che vale la pena solo se sei libero di pensare, di conoscere, di evolverti. E per avere questo credo davvero che bisogna lottare. Ultimamente però la corrente è forte ed è contraria. Decisamente contraria.

Non che quello che scrivo qui in questo blog sia decisivo, certo non farà la differenza, ma se un granello di sabbia sommato ad un altro granello di sabbia e via di seguito, formano uniti un’intera spiaggia, forse questa verrà anche sgretolata dal mare, ma è indubbio che su di essa la marea sale e scende, ma l’acqua non avanza più di tanto e la terra non viene sommersa… ed allora tanto vale provare.

A volte un sogno – od un incubo – vale più di mille parole e sta a noi farlo divenire premonitore e cancellarlo sul nascere… dimenticandolo magari prima ancora di svegliarci!



10-comandamentiI DIECI COMANDAMENTI

di Michele Giunta (Il parolaio) da Il Dirottatore

In quello spazio temporale dopo la mezzanotte e prima dell’una, poco dopo aver festeggiato l’arrivo del nuovo anno 2010 il presidente del consiglio Berlusconi ed il suo fido scudiero Tremonti salutarono il resto dei commensali e si appartarono in una sala dove splendide odalische danzavano avvolte da veli pregiatissimi. E mentre sdraiati ambedue venivano spalmati da oli essenziali e creme afrodisiache il più furbo dei due disse all’altro:
“Senti mio caro, mi è venuta in mente un’idea tanto per cominciare il nuovo anno alla grande. Che ne diresti se introducessimo nella finanziaria in deroga, una cartella contenente dieci semplici comandamenti, per far capire una volta per tutte a questi italiani, che la legge va rispettata e che tutti (tranne noi ovviamente) devono pagare le tasse?”
Il meno furbo si levò l’occhiali e mentre strabuzzava gli occhi dal godimento, dicendo alla ragazza - “continua mia cara che io deve prendere appunti mmmh… che goduria ragazzi”.
E allora Silvio si accomodò sul suo trono in oro zecchino e mentre due splendide cubane gli massaggiavano le dita dei piedi, diede una bic e un foglio di carta a Tremonti e disse:“Allora ascolta ciò che la mia splendida bocca ha da dirti e scrivi:
Io sono il Tremonti Ministro dell’Economia Tuo
1 ) Non avrai altra IRPEf fuori di me
2 ) Non nominare il nome dell’Esattore invano
3 ) Ricordati di santificare le scadenze
4 ) Onora l’IRAP e L’IVA
5 ) Non uccidere l’Ufficiale Giudiziario
6 ) Non commettere versamenti impuri
7 ) Non rubare… anche perché tutto quello che c’era da prendere lo abbiamo preso prima noi
8 ) Non dire falsa Notifica
9 ) Non desiderare la cartella esattoriale d’altri solo perché d’importo minore
10 ) Non desiderare lo Sgravio d’altri
Orsù ora trascrivile in bella copia e riportale qua che le firmo in calce io che sono il Signore Dio tuo e anche quello di tutti gli altri esseri umani. E domani mattina quando il gallo canterà, portale e falle pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale e così il mio regno non avrà mai fine.”


Beh ragazzi non abbiate paura è stato soltanto un sogno, anzi un incubo che ho avuto questa notte e non abbiate timore perché il nostro futuro ed il nostro presente saranno carichi di gioie e ricchezze. Come dite? Per noi? Non siate stolti noi siamo i semplici tiratori della carretta, i pagatori, i destinatari, i tartassati ed anche il nostro regno non avrà (SIGH) mai fine finché ci sarà da pagare e da spillare.
Comunque vada ottimismo ed un sorriso smagliante a trentadue denti e AUGURONI PER UN BUON 2010 ed ai Poster ( come direbbe l’amico Lino Giusti ) l’ardua sentenza.


COME INIZIO ANNO NON C’E’ MALE.


7 puntini di sospensione:

  • Milo

    Tamata, cara Daniela! Tamata!

    Tamata, in lingua polinesiana, significa: "Ci provo, perché no?"
    (Tamata e l'Alleanza - Bernard Moitessier)

    Come dici tu: "... l'acqua non avanza più di tanto e la terra non viene sommersa... e allora tanto vale provare."

    Un abbraccio!

  • Daniele Verzetti il Rockpoeta®

    incubo.... la mia paura é che possa essere un sogno premonitore....

  • Andrea Borla

    Non vorrei essere smentito, ma credo (spero?) che questo andazzo non possa andare avanti ancora per molto.
    Io mi accorgo che molte persone iniziano a svegliarsi, e parlo non solo di persone che conosco, ma anche ad esempio del recente nobday.
    Impossibile da realizzare qualche anno fa, ora si è verificato "spontaneamente" nel giro di pochissimo tempo.
    Questi politicanti vergognosi, per restare in sella, sono costretti ogni giorno a farla sempre più sporca... credo che la corda prima o poi si spezzi.
    Il mio è un'auspicio, non perdiamo la forza di crederci.

  • Alter Ego

    Io vorrei che sparissero quasi tutti i nostri (?) politici. Utopia

  • Ivo Serentha and Friends

    Il dato degli stipendi più bassi d'Europa condito dalla precarietà selvaggia aggiunge sconforto,la risposta al tuo commento.

    Cara Daniela,il particolare incomprensibile è che tutto ciò venga vissuto come se fosse la normalità,almeno a maggioranza questo stato di cose è ormai assimilato.

    A proposito dell'energia tanto cara a questo esecutivo,ti inserisco il link del Rubbia pensiero a riguardo.

    http://freedomlibertadiparola.blogspot.com/2009/11/chi-segue-la-tecnologia-nucleare-fara.html

    Cerca di vivere con una buona dose di filosofia,altrimenti si rischia anche la salute.

    Saluti,

    && S.I. &&

  • Daniela

    @Milo: finché c'è terra, c'è speranza... hola, marinaio!

    @Daniele: certo è che, finché non toccheremo il fondo, non potremmo rialzare la testa... per certi versi, è così.

  • Daniela

    @Andrea Borla: certamente in molti si sono stancati, ma l'andazzo non sfora più di tanto. E' come se, sebbene vuoi ribellarti, qualcosa ti sospinge indietro, contro il fantasma nero del "tanto non cambia mai niente..." credo sia una carattteristica tutta italiana. Comunque spero tu abbia ragione...

    @Alter ego: certamente c'è bisogno di aria fresca!

    @Ivo Serentha and Friends: eppure non si può mangiare all'infinito in un piatto che è già precario... e nemmeno credere che le decisioni e le leggi di oggi non abbiano un contraccolpo non da poco sulle generazioni future e sulla vita dei nostri figli!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

rosa sui libri

Java script dei numeri pagina blog

Post più popolari

Denim Template © www.Blogger.com - Clear Template by http://lafarfallachescrive.blogspot.com

changed Altrodove Template by http://altrodoveblog.blogspot.com/

Non copiare, ma chiedi, linka e ti sarà dato!

I MONDI DELL'ALTRODOVE by Daniela Gambo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Creative Commons License

«I Mondi dell'Altrodove» Copyright © 2008 di Daniela Gambo

Back to TOP