Ad Menu

Iscriviti ai Mondi dell'Altrodove per ricevere gli articoli via e-mail!

martedì 29 settembre 2009

6

Come spiegare al proprio figlio la crisi in atto – dalle tasche del consumatore al caveau della banca!

280px-Crossover_homer_bender Come spiegare la dinamica di questa crisi con un semplice esempio...

Heidi è la proprietaria di un bar a New York. Per incrementare le vendite, decide di offrire ai suoi clienti - per la maggior parte ubriaconi perdigiorno - la possibilità di bere pagando in seguito.

Tiene i conti su un taccuino, concedendo in pratica agli avventori un mutuo subprime. Quando la voce si sparge, i clienti affollano il bar di Heidi e le vendite esplodono. Approfittando della libertà dei clienti di pagare con comodo, Heidi aumenta il prezzo per vino e birra, le bevande più richieste e così i suoi profitti crescono. Un giovane e dinamico consulente della banca locale si accorge che i debiti degli avventori sono una garanzia per il futuro e così aumenta il credito di Heidi presso la banca. Non ha ragioni per preoccuparsi, dato che vede i debiti degli alcolisti come garanzia collaterale. Nella direzione generale della banca, esperti di finanza trasformano gli asset del cliente in Bevibonds, Alcoolbonds e Vomitbonds. I bonds sono poi piazzati sul mercato globale. Nessuno capisce cosa significhino i nomi, o come i bonds siano garantiti. In ogni caso, il prezzo continua a salire e si vendono alla grande.

Un bel giorno, malgrado il prezzo sia ancora in salita, un manager del credit- risk della banca (che viene poi licenziato perché pessimista) decide che è ora di richiedere il pagamento dei debiti contratti dai beoni al bar di Heidi, ma questi non possono pagare. Heidi così non riesce a ripagare il suo debito bancario e fa bancarotta. I Bevibonds e gli Alcoolbonds crollano del 95%. I Vomitbonds hanno una migliore performance e si stabilizzano dopo una perdita dell'80%. I fornitori di Heidi, che le avevano garantito pagamenti posticipati e avevano investito nei bonds, si trovano davanti ad un disastro. Il fornitore di vino fallisce, quello della birra viene acquistato da un concorrente. La banca, invece, viene salvata dal governo dopo frenetiche consultazioni dei leader dei vari partiti che reperiscono i fondi necessari per l'operazione di salvataggio tramite una nuova tassa pagata dagli astemi

.... non fa una piega!!!!!

divisori5basta poco per esser furbi
basta poco oh!  oh! oh!
basta pensare che son tutti deficienti!

(Naturalmente pescato sul web, pescato qui!)

6 puntini di sospensione:

  • Adriano Smaldone

    al proprio figlio gli si dovrebbe spiegare che la crisi la soffrono soltanto quelle persone che hanno uno stipendiio da fame (tipo preecari o chi ha veramente uno stipendio da fa me amche avendo un posto fisso) e non quelle persone come i politici che hanno di stipendio 10.000 euro la mare e sono agevolati in tutto e non sanno nemmeno cs e la crisi e poi vogliono spiegarci a noi cs e e cosa significa questa parola, ma che andassero un po a cagare

  • Andrea Borla

    Bellissima questa parodia....

  • Daniele Verzetti il Rockpoeta

    Splendida versione! Io ne parlai in passato in tempi direi quasi non sospetti quando la bugna era forse vicina ad esplodere. Di fatto la crisi con tutti i suoi rivoli successivi é nata da lì. Davvero piacevole questa versione per ragazzi!

  • Marcus

    Sono sempre stato astemio e sono anche felice di esserlo! Sarà per questo che soffro terribilmente gli effetti della crisi...?
    Ciao Daniela!

  • Ormoled

    Oh adesso che ho capito anch'io come succedono le cose posso spiegarlo a mia figlia :)
    E soprattutto ho scoperto che la sto prendendo nel di dietro.

    Sono quasi a metà del libro :) ti do tutte le impressioni alla fine.
    Ciao

  • Daniela

    @Adriano: non ce la spiegano, sai? Semplicemente dicono che c'è quando bisogna dare soldi alle banche e dicono che non c'e quando fa loro comodo. Basta che non siano in molti a crederci, visto la disoccupazione che aumenta, gli ammortizzatori sociali che non ci sono, le promesse del BBB che si mantengono solo in TV (ed anche quelle con i fotomontaggi!) e le porcate da scudo fiscale che, se ci penso, mi viene il mal di stomaco per la bile: 5% di tassa, ti rendi conto? Per l'evasione? E se entri in autostrada senza biglietto, a te, ti fanno pagare il massimo, ma se ti chiami Unicredit, bé, ci guadagni!! Che schifo!

    @Andrea: grazie, Andrea. Devo dire che, finalmente, l'ho capita anch'io questa crisi... soprattutto perché raccontata senza ipocrisia!

    @Daniele: a volte sono le favole che raccontano la morale della vita...

    @Marcus: Già, il mal di testa del dopo sbornia, senza bere! Che fortuna!

    @Ormoled: quello del prenderla nel di dietro è una sensazione sempre più comune, di questi tempi, non trovi?
    P.S. già a metà? Uau, un lettore famelico! Spero di non deluderti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

rosa sui libri

Java script dei numeri pagina blog

Post più popolari

Denim Template © www.Blogger.com - Clear Template by http://lafarfallachescrive.blogspot.com

changed Altrodove Template by http://altrodoveblog.blogspot.com/

Non copiare, ma chiedi, linka e ti sarà dato!

I MONDI DELL'ALTRODOVE by Daniela Gambo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Creative Commons License

«I Mondi dell'Altrodove» Copyright © 2008 di Daniela Gambo

Back to TOP